Il glaucoma

Pubblicato in Patologie

Il glaucoma è una patologia del nervo ottico la cui evoluzione è caratterizzata dalla morte delle cellule ganglionari con danno del nervo ottico e conseguente perdita del campo visivo.

 
I principali tipi di glaucoma sono:Gaucoma primario ad angolo aperto

Gli esami di diagnostica strumentali sono:

    Campo visivo o perimetria computerizzata: consente di valutare lo stato della funzione visiva globale del paziente. L’esame risulta in una mappa perimetrica in cui i difetti glaucomatosi, gli scotomi sono rappresentati dalle aree più scure. Lo scotoma rappresenta quindi il danno funzionale delle fibre nervose retiniche.
    Oct (tomografia confocale laser del nervo ottico): è un esame non invasivo che permette pochi secondi di visualizzare attraverso una scansione a strati la testa del nervo ottco (papilla) e delle fibre ganglionari.
    Hrt ii (tomografica retinica laser heildeberg): è utilizzato per misurare lo spessore dello strato delle fibre nervose del nervo ottico.
    Pachimetria corneale (pentacam o tonopneumopachimetro): è la misurazione dello spessore della cornea. È stato dimostrato il rapporto tra le variazioni di pressione intraoculari e spessore corneale.

La riduzione della pressione intraoculare può essere ottenuta tramite utilizzo di terapia medica (colliri o compresse) o trattamenti laser ambulatoriali (trabeculoplastica laser selettiva – slt, trabeculopastica ltp e alt)- Quando la terapia laser e quella farmacologica non risultano sufficientemente efficaci nel ridurre la pressione oculare è indicata la chirurgia: trabeculectomia e impianti drenanti.

Stampa